Dal 1938 il British Council gestisce il Padiglione Britannico ai Giardini della Biennale di Venezia, selezionando gli artisti britannici per la biennale d’arte più famosa d’Europa.

La Biennale di Venezia è una delle istituzioni culturali più prestigiose del mondo. Fondata nel 1895, durante ogni edizione attira 300.000 visitatori a cui si aggiungono gli oltre 129.000 ospiti per la Mostra Internazionale di Architettura, che si tiene ad anni alterni.

Per la scelta degli artisti il British Council si avvale della consulenza di un comitato di selezione composto da figure di spicco nel mondo dell’arte: il comitato si rinnova ogni anno rimanendo sempre aggiornato sui cambiamenti del panorama artistico internazionale.

Dalla metà degli anni ’60 il comitato seleziona per la Biennale una corrente artistica o un artista di rilievo del Regno Unito, cui è assicurata un’ampia visibilità internazionale ed è, inoltre, favorita anche la conoscenza in patria.

Il Padiglione Britannico alla 57ma biennale arte, 2017
13.05 / 26.11.2017

L'artista Phyllida Barlow alla Biennale di Venezia presenta folly, una personale di nuove opere, create appositamente per il Padiglione della Gran Bretagna. Conosciuta principalmente per le sue colossali sculture, per oltre quattro decadi Phyllida Barlow ha utilizzato un particolare vocabolario di materiali a buon mercato, quali il compensato, il cartone, il gesso, il tessuto e la vernice, per creare sculture eclatanti e audaci e considerevoli installazioni, con lo scopo di evidenziare il rapporto fra gli oggetti e lo spazio che li circonda.

Dal 26 maggio al 25 novembre 2018, si terrà la 16ma edizione della Biennale di Architettura.

Caruso St John Architects e l'artista Marcus Taylor sono stati selezionati come team curatoriale del British Pavilion alla Biennale di Architettura 2018.

Link esterno