By British Council Italy

27 aprile 2020 - 12:27

colloquio di lavoro

Come prepararsi per avere successo

Alla maggior parte di noi non piace parlare di quanto siamo bravi, né ci emozioniamo particolarmente all’idea di rispondere alla domanda sulla nostra più grande debolezza, mostrando umiltà a tutti i costi.  

Anche i colloqui di lavoro molto semplici possono rappresentare una sfida, ciò vale ancor di più in un idioma che non è la nostra lingua madre. Questo post suggerisce un paio di idee da tenere a mente durante la preparazione per le esigenze specifiche di un colloquio di lavoro in inglese.

Step 1: fai una ricerca sull'azienda e anche sul loro inglese

Qualsiasi intervistatore in un colloquio di lavoro ti potrà dire che una delle cose più immediatamente evidenti è se il candidato ha svolto alcune ricerche sulla società.

Questa ricerca diventa più importante che mai quando il colloquio avviene in un’altra lingua (a noi interessa il colloquio in inglese), perché ci permette di vedere il tipo di vocabolario che dobbiamo capire e possibilmente utilizzare nel colloquio.

Azienda che vai, lingua che trovi

Ogni azienda parla il proprio ‘dialetto’, preferendo talune parole ed espressioni rispetto ad altre. Ciò a cui gli intervistatori di un'azienda fanno riferimento in termini di comportamenti chiave potrebbe essere definito anche come atteggiamenti professionali in un altro contesto.

Mentre una start-up del settore tecnologico si riferisce ai propri clienti come users (utenti), un’altra preferirà chiamarli customers (clienti). Una lettura rapida delle parti più rilevanti del sito della società, e in realtà dell'offerta di lavoro stessa, ti permetterà di individuare le espressioni inglesi preferite da quell'organizzazione.

Capire perfettamente i tuoi intervistatori quando usano alcuni acronimi oltremodo oscuri potrebbe anche esserti utile per stupirli positivamente, un punto di forza in più.

Step 2: pensa a come spiegare i tuoi esempi in inglese

Gli intervistatori adorano le storie. Quando pongono una domanda come ad esempio "Do you consider yourself a team player? (ti consideri un giocatore di squadra?)", non vogliono una risposta vaga in cui racconti quanto vai d’accordo con tutti.

Vogliono un esempio concreto di un momento in cui hai lavorato in una squadra e hai raggiunto un obiettivo di lavoro. Ti può aiutare molto pensare prima del colloquio a quali "storie" vorresti raccontare, dandoti del tempo per cercare il vocabolario inglese necessario.

Esempi di storie concrete

Naturalmente non ti sarà possibile predire esattamente quali saranno le domande che ti verranno poste, ma quanto meno puoi chiederti di quali esempi tratti dalla tua storia lavorativa desideri parlare.

Scegli degli esempi che ti facciano fare una buona impressione e che siano pertinenti alla posizione per cui ti stai candidando.

Presentati al colloquio in inglese avendo in mente 5-8 esempi chiari. Quindi, per ogni domanda che ti consente di fornire una risposta che sia una "storia", scegli l’esempio più appropriato  legato al lavoro e comincia a parlare in un inglese meravigliosamente preparato in anticipo.

Step 3: non perderti

Nello stress di un colloquio è facile perdere il filo dei pensieri. Quando fai un colloquio in inglese, è più importante che mai ascoltare attentamente le domande e dare risposte concise e pertinenti.

Quando devi fornire degli esempi, molti siti web di risorse umane suggeriscono di impiegare la formula STAR per aiutarti a strutturare le tue risposte. (Puoi anche pensare a un corso di inglese professionale).

Una formula che funziona

Facendo pratica di colloqui con gli studenti in classe, ho notato che la formula STAR tende ad aiutarli moltissimo, perché permette loro di spiegare concetti complessi utilizzando esempi concreti.

Gli esempi sono molto più semplici da spiegare, anche perché già pronti e provati. Inoltre, questo aiuta gli studenti a concludere le proprie risposte, evitando il problema comune di lasciare i nostri ascoltatori in attesa.

Step 4: esercita delle risposte alle tipiche domande di un colloquio

Per quanto terribile un colloquio di lavoro possa essere, non facciamoci trasportare dall’ansia: non si tratta di un'operazione al cervello. Molti degli argomenti sono prevedibili, il che significa che puoi preparare le risposte alle tipiche domande che vengono poste nel colloquio in inglese

Ad esempio, serve imparare a presentarsi in inglese, o rispondere alla classica "Why do you want to work here?" ("Perché desidera lavorare qui?") o "Why should we consider your application?" ("Perché dovremmo accettare la sua candidatura?").

Niente panico, non perdere il filo

Naturalmente gli intervistatori faranno anche altre domande, ma di certo non vuoi finire per farti del male da solo se non ti viene in mente niente quando ti viene posta una domanda su qualche tematica basilare.

Dai delle risposte semplici a domande ovvie, idealmente utilizzando degli esempi e ancora più idealmente impiegando il formato STAR, come descritto nei punti precedenti. Questo esercizio video del British Council potrebbe fornirti alcune idee.

A voce alta!

Non dare le risposte solo nella tua testa, dille a voce alta. Spesso noto che gli studenti non si rendono conto di essere privi di alcuni vocaboli essenziali su un argomento di lavoro fino a quando effettivamente iniziano a parlare.

Se hai un amico disposto ad ascoltare le tue semplici risposte, ben venga. In caso contrario potresti semplicemente parlare ad alta voce in casa, magari addirittura registrandoti sul cellulare e poi riascoltarti per concentrarti sulla struttura della frase e sulla pronuncia.

Blog su colloquio di lavoro

Step 5: prepara degli appunti

Per completare gli step sopra descritti, probabilmente mettere qualcosa per iscritto su un foglio di carta è una buona idea per evitare difetti in inglese. Molte aziende non solo ti consentono di guardare i tuoi appunti durante un colloquio, ma in realtà ti incoraggiano addirittura a farlo.

Un intervistatore mi ha recentemente accennato che se un candidato porta degli appunti a un colloquio è un buon segno in termini del suo interesse reale nella posizione, e indica che si sia impegnato.

Arriva preparato, verrai apprezzato

Aiutarti durante il colloquio lanciando un’occhiata a un semplice elenco di punti che avrai preparato è ancor più comprensibile quando il colloquio si svolge in una lingua che non è la tua lingua madre.

Questo potrebbe rivelarsi non adatto per dei colloqui molto informali, ma più in generale, perché no? Quale intervistatore si opporrebbe al fatto che tu utilizzi degli appunti in modo da sostenere il colloquio migliore possibile nel tuo migliore inglese possibile?

Step 6: pensa a delle espressioni utili in inglese

Una veloce ricerca su Google ti indicherà un gran numero di espressioni utili per i colloqui di lavoro. Solo tu puoi decidere quali espressioni ti sembrano giuste per il tuo caso particolare, anche per sottolineare i tuoi punti di forza.

In un certo senso, siamo tutti deboli in inglese, dipende dal livello! (Si può migliorare a ogni età!) Per stimolare la tua fantasia, di seguito troverai cinque parole/espressioni che a nostro avviso faranno impressione su chi ti intervista.

Ecco alcune espressioni utili

Talk somebody through something: questo verbo frasale significa semplicemente spiegare i dettagli di qualcosa. Gli intervistatori lo usano molto (ad es. Can you talk us through your Sales experience?), ma può anche suonare bene in una risposta.

  • Intervistatore: Tell us about a time when you provided good customer service. What are your main skills?
  • Intervistato: Ok. I’m going to talk you through an experience that I had when I had just started working as a Project Manager…2. Liaise with: questa espressione significa fungere da punto di contatto tra persone o gruppi separati. È un ottimo verbo da utilizzare quando si vogliono enfatizzare le tue straordinarie abilità di comunicazione sul lavoro.

Liaise with: questa espressione significa fungere da punto di contatto tra persone o gruppi separati. È un ottimo verbo da utilizzare quando si vogliono enfatizzare le tue straordinarie abilità di comunicazione sul lavoro.

  • When I was working in the billing department I needed to liaise with the Finance team and our many suppliers.

Background: questa è senza dubbio la parola più appropriata per parlare delle tue passate esperienze lavorative, o anche tuoi studi precedenti. Di solito è utilizzata come parte dell'espressione “have a background in…”.

  • As you can see from my CV, I have a background in Social Work and I’ve been able to transfer a lot of those skills to the Human Resources sector.

Savvy: questo aggettivo significa che possiedi delle informazioni da esperto in un certo ambito e che sei in grado di sfruttare questa conoscenza in modo pratico. Segue solitamente un sostantivo o un avverbio.

  • When I started working in Accounts, I realised that I needed to be really tech-savvy so I did a short course in spreadsheet development.
  • I think a big part of working in Marketing is to be financially-savvy so that you can make the most out of your budget.

A good fit: come probabilmente puoi immaginare, questa espressione significa semplicemente che tu saresti adatto ai requisiti della posizione.

  • Intervistatore: Why should we hire you? What are your personal qualities? Why do you want to work here?
  • Intervistato: Well, I think the combination of my personal qualities and my professional background are quite unique and so they’d make me a really good fit for the role.

Per scoprire qualcosa di più su parole, domande ed espressioni utili, potresti anche considerare di seguire un corso online gratuito del British Council sul tema dell'inglese sul luogo di lavoro.

Step 7: gestire le emozioni

Qualsiasi insegnante inglese con dell’esperienza ti parlerà degli effetti che le emozioni hanno sul livello di inglese di uno studente. Molti studenti passano da un 8 in classe a un 5 in sede di esame orale formale.

Ovviamente, questo è molto importante se hai intenzione di sostenere un colloquio di lavoro in inglese. Quindi cosa puoi fare? (Se hai tempo, scopri quali sono le nostre scuole vicine a te o prendi in considerazione un percorso online).

La preparazione degli step precedenti dovrebbe in qualche modo aiutarti a distendere i nervi e a gestire al meglio le emozioni, permettendoti di sentirti impaziente di arrivare al colloquio e di stupire tutti con il tuo incredibile inglese.

Qualche consiglio in più

Oltre a ciò, ci sono anche alcuni altri trucchetti che potrebbero tornarti utili. La sera prima del colloquio, potresti guardare qualche video su YouTube, con dei semplici suggerimenti su come rilassarti.

Il giorno del colloquio, tenta di parlare un po’ in inglese prima per riscaldarti (idealmente con un'altra persona o anche solo parlando tra te e te sotto la doccia). E non dimenticare il potere di ascoltare un podcast di rilassamento o della musica calmante mentre stai andando al colloquio.

Conclusioni

In conclusione: svolgi le tue ricerche, prepara l'inglese che ti sarà necessario, spiega le tue idee in modo calmo e strutturato, concentrati sui punti di forza. E se riesci, cerca di ricordare a te stesso che sia tu che il tuo inglese siete più che sufficienti per ottenere il lavoro (ecco dove impararne di più).

Hai trovato utile questo articolo? Allora perché non provare a scrivere un bel CV in inglese? Per aiutarti a farlo, puoi leggere questo articolo su Come scrivere un buon CV in inglese. Buona fortuna!