Play Your Part con Shakespeare Lives

Shakespeare Lives è un programma globale - senza precedenti - di eventi e attività mirate a celebrare l'opera di William Shakespeare nel corso di tutto il 2016: 400mo anniversario della sua morte. Fra questi, c'è la campagna social Play Your Part.

Play Your Part è una serie di micro-campagne social, pensate per coinvolgere il grande pubblico nel programma Shakespeare Lives e raccogliere fondi per VSO (Voluntary Services Overseas), organizzazione benefica e nostro partner. Il nostro fine è quello di usare la forza racchiusa in questo anniversario per dare un aiuto reale ai bambini di alcune delle comunità più povere del mondo.

Qual è il fine di "Play Your Part"?

Lo scopo principale della campagna Play Your Part, è quello di aiutare la raccolta fondi per VSO, per sostenerli nella loro attività educativa; è anche importante rendere noto a più persone possibili il contributo che VSO ha nel campo dell'educazione e far sì che il numero di coloro che danno sostegno a questa organizzazione benefica aumenti.

Segui anche tu la campagna #PlayYourPart e dicci qual è  la citazione di Shakespeare che preferisci!

Campagna #PlayYourPart in Italia

Lo scorso 27 febbraio, a Milano, abbiamo coinvolto i partecipanti della terza Edizione della Fiera Study in the UK nella campagna Play Your Part.

La foto in questa pagina è una delle tante realizzate in quell’occasione. Partecipa anche tu e aiutaci a diffondere l’interesse verso uno dei maggiori esponenti della letteratura e del teatro di tutti i tempi.

Come fare?

 ° Scarica il pdf di #PlayYourPart (a fondo pagina), dove potrai trovare diverse citazioni del bardo
 ° Scegli la tua preferita, stampala, e scatta il tuo ritratto
 ° Condividila sui social con #PlayYourPart e #ShakespeareLives

Anche Radio2 e Caterpillar hanno aderito all'iniziativa #PlayYourPart con un... "Funeral Party"!

E' stato un Funeral Party tutto particolare quello di Caterpillar RAI2, che è iniziato con un "coinvolgimento" quotidiano di tutti gli ascoltatori  del programma, attraverso una mappatura di citazioni e ricordi delle opere del Bardo che, in un modo o nell'altro hanno almeno una volta incrociato le nostre strade ... Ed è culminato il 22 aprile con il Funeral Party vero e proprio, quando l'Italia tutta è divenuta un enorme palcoscenico in cui le opere di Shakespeare sono state liberamente interpretate da tutti coloro che hanno voluto partecipare, senza limiti di luogo e di contenuto.